Storie di Juve

Nonostante Calciopoli la storia la rileggono sempre e solo gli altri

Cronaca di un successo annunciato – dal proprio dna. Calciopoli sì, proprio lei, che ogni anno, da quell’anno, doverosamente amplifica ciò che di clamoroso la Juventus abbia fatto in questi ultimi 9 anni di successi. Provateci voi a scendere all’inferno e a risalire tenendo Satana a guinzaglio; immaginate solo per un istante a cosa la… Continue reading Nonostante Calciopoli la storia la rileggono sempre e solo gli altri

Storie di Juve

Juventus-Argentinos Juniors, 6 a 4 dopo i calci di rigore

Una delle finali di Coppa Intercontinentale più belle di sempre decisa per la prima volta nella sua storia ai calci di rigore, con in mezzo una magia di Le Roi, ancora oggi ricordata tra le più incredibili mai accadute su un campo di calcio. E’ l’8 dicembre del 1985 e quella che va in scena… Continue reading Juventus-Argentinos Juniors, 6 a 4 dopo i calci di rigore

#StorieDiJuve

Fabián O’Neill, la storia del talento che incantò Zinedine Zidane

Una parabola discendente e sfortunata del giocatore che trasse in inganno anche Luciano Moggi. Fabián Alberto O'Neill Dominguez nasce in Uruguay il 14 ottobre del 1973 a pochi mesi dal secondo colpo di stato avvenuto in giugno nel piccolo paese sudamericano. Cresce in una località dell’entroterra, “Paso de los Toros”, dove viene accudito dalla nonna… Continue reading Fabián O’Neill, la storia del talento che incantò Zinedine Zidane

Storie di Juve

“Cosa faccio quando sono triste? Semplice: penso alla Juve del 1990 e a Totò Schillaci!”

Mestizia - dal latino mestitia – sentimento di interna afflizione, affine alla tristezza, ma di questa più contenuto e persistente, che assale chiunque sia transitato, in maniera consapevolmente cosciente, attraverso quel 1990 del calcio italiano che coinvolse la Juventus, Salvatore Schillaci e un Mondiale tra i più belli di sempre. Nato e cresciuto nel quartiere… Continue reading “Cosa faccio quando sono triste? Semplice: penso alla Juve del 1990 e a Totò Schillaci!”