I tre ruggiti del Leone

I 3 RUGGITI DEL LEONE – Risponde Franco Leonetti

Capitolo scudetto, oggi grazie al pareggio dell’Inter di ieri sera, i casi di vittoria contro l’Udinese potremmo in pratica già avere la certezza matematica del titolo e la conseguente conquista del nono scudetto consecutivo.
In Europa invece la musica è ben diversa: che speranze ha secondo te questa Juventus di arrivare in fondo alla competizione europea?

Stasera la Juve deve chiudere la pratica scudetto, e Udine è uno stadio che, in tal senso, ricorda il 5 maggio. Il nono consecutivo è quasi certezza, manca solo l’aritmetica. A tricolore acquisito Sarri avrà modo di gestire al meglio il gruppo e far giocare chi ha meno presenze e soprattutto recuperare gli infortunati, fornendo maggior brillantezza all’insieme. Sarebbe fondamentale arrivare allo scontro con il Lione con la squadra in piena efficienza psico-fisica e una forma esplosiva. Arrivare alla final eight di Lisbona è il traguardo minimo, poi la formula Champions di quest’anno potrà regalare sorprese, tutte racchiuse in un partita secca, e con questo criterio la Juve potrebbe fare molto bene. Ci vuole fiducia.

***

Ti aspettavi questa crescita di Rabiot? Con lui, Arthur e Bentancur il centrocampo titolare della prossima stagione è praticamente già scritto e vanno fatte operazioni solo per migliorare qualità e profondità di quel reparto, oppure pensi che arriverà ancora un centrocampista di livello? Possibilità per Zaniolo ci sono?

Rabiot aveva solo bisogno di giocare con continuità, mi attendevo una crescita perchè il ragazzo ha nei piedi corsa, gol, inserimenti e un bagaglio tecnico di livello. Il centrocampo per la prossima stagione prende forma, ma la Juve ha necessità di immettere giovani e qualità, Zaniolo è un profilo che la Vecchia Signora segue da tempo, pupillo di Paratici. Ora dipende solo dalla Roma fare il passo e cederlo. La società bianconera è in pole position per acquisirlo, e mi risulta un accordo pieno con il giocatore, ora sta alla società capitolina dare il placet o meno. Attenzione a Locatelli del Sassuolo, reduce da un campionato in grande spolvero, ragazzo di 22 anni che piace a Paratici da almeno 3 anni. Lui potrebbe essere il vice-Bentancur, mentre vanno attivate riflessioni su Matuidi, il transalpino potrebbe anche non restare a Torino.

***

Domanda dell’assurdo… È proprio così inimmaginabile, tra diversi anni, un ritorno di Antonio Conte sulla panchina juventina?

Fino a quando ci sarà Andrea Agnelli al timone juventino, un ritorno di Antonio Conte in bianconero è pressochè improbabile se non impossibile. Poi il calcio ci ha abituato a soluzioni imponderabili e sorprendenti, ma il Presidente bianconero ha una sola parola ed è irremovibile in tal senso.

Franco Leonetti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...