Spazio PremierLeague

#SpazioPremieLeague

Matchweek 36, meno due al termine della Premier League 2019/2020 e la netta sensazione che gli ultimi verdetti arriveranno alla 38. Nelle prossime due giornate ci saranno degli incroci molto particolari, tra chi é in lotta per la retrocessione e chi sogna la Champions, partite che porteranno qualcuno all’inferno ed altri in paradiso, concetto biblico, Dantesco, che applicato allo sport ha un enorme fascino.

La prima sorpresa di giornata è la vittoria dell’Arsenal contro il Liverpool campione; i Gunners non vincevano contro i Reds dal 2015. Finisce 2-1 con tutte le reti siglate nel primo tempo ed i ragazzi di Arteta che ribaltano l’iniziale svantaggio.

Nella corsa ai due slot di Champions ancora liberi non cambia nulla rispetto alla giornata precedente. Chelsea che domina in lungo ed in largo il Norwich retrocesso ma non va oltre l’1-0 a Stanford Bridge. Il Leicester batte 2-0 in casa lo Sheffield, mentre il Manchester United, grazie ai gol di Rashford e Martial va nel campo del Crystal Palace a vincere per 2-0.

Un Tottenham corsaro a St James’Park sconfigge (3-1) il Newcastle e continua ad inseguire il sesto posto che significherebbe Europa League. Sesto posto però occupato dal Wolverhampton che pareggia nella difficile dimora del Burnley, facendosi rimontare il vantaggio del solito Raul Jimenez al minuto 96, finisce 1-1.

La battaglia per rimanere in Premier, invece, continua ad essere al cardiopalma. Nello scontro diretto in scena nella cornice londinese del nuovissimo Olympic Stadium, dimora degli Hammers, il West Ham quint’ultimo batte 3-1 il Watford che lo seguiva a pari merito. Le reti di Antonio, Soucek e Rice mettono le cose in chiaro già nel primo tempo, dando una mazzata, anche psicologicamente, ai gialloneri a cui a poco serve la rete del solito Deeney nella ripresa. Hammers che dovranno raccogliere un punto nelle prossime 2 gare per scordarsi definitivamente l’incubo della Championship.

Nemmeno il Brighton, nonostante il pareggio contro il Southampton (1-1), può ancora dormire sogni tranquilli trovandosi nella stessa situazione del West Ham. Il Bornemouth, che perde in casa del Man City 2-1, si vede raggiungere a pari punti dall’Aston Villa, che guadagna un punto ma vede il bicchiere mezzo vuoto; a 2 minuti dalla fine i Villans si fanno raggiungere dall’Everton in rete con Theo Walcott.

Vediamo ora la classifica aggiornata per farci un’idea della situazione a livello generale. Manca davvero poco alla fine ma lo spettacolo del calcio inglese non si farà attendere, un’altra giornata, ed un altro Spazio Premier League sta per iniziare. A presto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...