I tre ruggiti del Leone

I 3 RUGGITI DEL LEONE – Risponde Franco Leonetti

Alla luce delle prestazione di ieri sera, che mesi di giugno e luglio dobbiamo aspettarci? Incidente di percorso o ci troviamo davanti a una grave situazione di mancanza di idee?

Questa Juve ha dei gravi difetti atavici e cronici che non riesce a risolvere, ed è l’allenatore a dover apportare correttivi, soluzioni e idee nuove. Una Juve che non punge sotto porta, che segna poco e fa una fatica enorme a creare palle gol, che non chiude le gare, che gioca in maniera monotematica con qualsiasi avversario senza leggere la gara, che fa difficoltà a cambiare passo, che non sa mutare copione tattico, incapace di gestire la superiorità numerica come contro il MIlan. Sinceramente tutto ciò è altamente preoccupante e la gara di ieri non è un caso ma un leit motiv che crea forte apprensione, nei tifosi, per il futuro. L’unica vera attenuante è la non brillantezza provocata da tanti mesi di inttività per il Covid, ma la Juve di Sarri continua a mostrare gli stessi, soliti difetti, senza che venga trovata una risoluzione. Aggiungo che in quattro partite, due contro Gattuso e due contro Inzaghi, la Juve ha sempre perso facendosi impartire una lezione tattica da parte di due allenatori bravi, mentre Sarri non lo è stato al loro cospetto, mi pare evidente. 2 finali su 2 perse sono un’eredità pesantissima per il tecnico toscano che ora deve svoltare, altrimenti si rischia una stagione davvero problematica. Da un allenatore pagato 7 milioni all’anno come ingaggio, personalmente mi attendo idee, alternative e soluzioni e il gioco brillante per cui è stato chiamato, ad oggi tutto ciò non si è mai praticamente visto. Sarri sveglia.

***

Quali possono essere i pensieri della proprietà nel non constatare progressi nell’organizzazione di gioco? Principale motivo della cambio di guida tecnica nella passata stagione, ricordiamolo.

Beh questo lo vedremo ovviamente, i conti si fanno sempre alla fine della stagione, ma ad oggi 2 finali perse pesano come macigni. Verranno fatte riflessioni ed analisi dalla dirigenza, e in caso di fallimento qualcuno dovrà prendersi tutte le responsabilità di talune scelte. Allegri era accusato, da certa stampa e tifoseria, di vincere senza un gioco scintillante e grazie alle individualità di alcuni suoi ragazzi. Sarri, a oggi, di gioco non ne ha mostrato, per bocca sua ieri sera ha parlato di squadra che si impernia su personalità e caratteristiche tecniche individuali di certi interpreti, ma soprattutto sono arrivate due nette sconfitte in altrettante finali italiane. Certe domande in società dovranno porsele.

***

I tre giocatori che ti hanno deluso di più ieri sera e perché.

Davanti a una non gara da Juve come quella disputata ieri sera io personalmente salvo solo Gigi Buffon, tutti vanno sul banco degli imputati, in primis l’allenatore. Questa è una Juve scoraggiante, una squadra che non riesce a mettere sul campo la grande qualità a disposizione, la superiorità tecnica non si vede quasi mai di fronte ad avversari che lottano e sudano ma hanno un valore tecnico inferiore. Zero reti in due gare sono una vera sentenza, una Juve deludentissima che deve riprendersi alla svelta, altrimenti saranno guai.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...