I tre ruggiti del Leone

I 3 RUGGITI DEL LEONE – Risponde Franco Leonetti

Alla fine si è deciso per il proseguo a porte chiuse del campionato, con buona pace dei cambi di idea repentini di Marotta, Zhang e compagnia strisciante, che prima mettono come paletto assoluto il voler recuperare necessariamente per prima la partita con la Sampdoria e poi di fronte ad uno Stadium vuoto mettono da parte i loro pretestuosi capricci.Scelta giusta? Che idea ti sei fatto di tutto questo circo?

Tutte le polemiche stucchevoli e incommentabili, sono nate dalla debolezza di un governo calcistico che va messo pesantemente in discussione. La Lega di A ha perso l’ennesima occasione per brillare in decisionismo ed efficacia, il provvedimento a porte chiuse andava preso, di concerto con lo Stato, subito dopo le prime partite rimandate. Gli immunologi e gli scienziati avevano spiegato subito che il virus avrebbe creato una situazione di evidente emergenza. Il calcio italiano, ancora una volta, non è stato in grado di capire subito, e poi ha dovuto adeguarsi alle decisioni governative giustissime. In mezzo, purtroppo, abbiamo dovuto assistere alle solite beghe di cortile, con toni esacerbati e intollerabili, appena si sfiorano gli interessi economici. Il governo del calcio ha toppato clamorosamente, anche davanti ad un’emergenza sanitaria nazionale come quella del Corona virus.

La partita con l’Inter nonostante arrivi in un momento a dir poco singolare e delicato a livello sociale e ambientale, rischia per la Juventus di essere il primo vero spartiacque stagionale. Ci arriviamo dalla pessima sconfitta di Lione e da 10 giorni di riposo forzato. Senza il supporto del pubblico amico. Come ci vedi?

Difficile prevedere che Juve vedremo domenica contro l’Inter. Già il giocare senza pubblico è un fattore anomalo, se poi ci mettiamo 10 giorni senza gare, la situazione si ingarbuglia ancor di più. La Juve ha preparato match che poi non si sono giocati, ma il ricordo della bruttissima prova di Lione deve fungere da monito e da sveglia. Scendere in campo in stadi vuoti ormai è una certezza e lo sarà per un mese, meglio, quindi, che i giocatori si abituino sin da subito a questo fattore, e si concentrino sul nuovo status quo. La Juve ha il dovere di ripartire alla grande , cercando di mostrare tutto il potenziale in rosa, e mi auguro che tutto ciò accada da domenica. Senza trascurare il fatto che, l’unico aspetto positivo di tutta questa vicenda, è il recupero di attori importanti come D. Costa, Chiellini e Khedira, che si avviano a diventare scelte importanti per Sarri.

Andrea Agnelli in questi giorni di ciarpame e chiacchiere confuse si è comportato in modo responsabile e impeccabile a nostro avviso.Quanto ha da imparare il mondo del calcio dal suo atteggiamento, laddove si facevano illazioni su chi avesse vantaggi da tutta questa situazione e lui ha invece risposto con il silenzio di chi sa stare al suo posto facendo fare agli altri il proprio lavoro nelle criticità?

Andrea Agnelli è un grandissimo presidente, degno erede della dinastia di famiglia. Ha lo stile Juventus nel Dna, parla poco, ma quando lo fa, è incisivo, chiaro, ininterpretabile, senza sparate o colpi di testa. Lui aveva dato subito la priorità alla salute pubblica all’insorgere del problema, con una dichiarazione radio, oggi è tornato a parlare, ribadendo questa concetto fermo, nonostante il momento critico del Paese e le ricadute negative e molto preoccupanti dell’economia. La gravità e la situazione del virus sono sotto gli occhi di tutti, ma nel mondo del calcio qualche dirigente ha lasciato da parte l’emergenza sanitaria nazionale, per badare solamente al proprio orticello. Un fatto che si commenta da sè.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...