I tre ruggiti del Leone

I 3 RUGGITI DEL LEONE – Risponde Franco Leonetti

Della partita di ieri sera salviamo solo il risultato?

Il risultato certamente, vista come si era messa la gara. Le prestazioni di Dybala e Buffon, sopra le righe, la capacità di uscire dal pressing furioso del Milan nel primo tempo con il palleggio, e lo stare sul pezzo fino alla fine della gara con concentrazione, cosa che non si era vista nelle due trasferte di Napoli e Verona, giocate in maniera irritante e oscena. Sul resto del match c’è ben poco da salvare purtroppo, i difetti e le lacune sono sensibilmente di più dei pregi in questo momento. E’ una Juve in netta difficoltà contro qualunque avversario.

***

Secondo te a che livello è la fiducia di Agnelli su Sarri e sulla stagione?

Le cene susseguitesi in settimana tra dirigenza, allenatore e senatori dello spogliatoio, ci fanno capire chiaramente che il momento è assai delicato. Alla Juve, per antonomasia, un allenatore dura fino alla fine della stagione, quando si tirano le somme e si prendono decisioni definitive. Chiaramente, visti anche i risultati, ritengo che l’ambiente non si attendesse un momento così brutto in questo mese. La verità è sotto gli occhi di tutti, la Juve giocava meglio a ottobre che a febbraio, fattore decisamente preoccupante visto che questo è il momento topico della stagione per lanciare l’assalto a tutte le competizioni. Il destino di Sarri, ma anche di alcuni giocatori, è legato a filo triplo ai risultati e all’andamento della stagione.

***

L’involuzione attuale da cosa potrebbe dipendere? Ci aveva visto giusto forse Allegri (ora dai più rimpianto mentre solo qualche mese fa era sotto i crucefige dei tifosi) a chiedere il cambio di 6/7 giocatori importanti oppure nonostante qualche piccola lacuna questa rosa può fare molto meglio non solo a livello di risultati, che pur ci sono nonostante alcune criticità, ma sopratutto di prestazioni?
Non credi che per contenere la nostra vulnerabilità sulle palle inattive e limitare la fragilità nel concedere tante occasioni agli avversari, Sarri potrebbe essere meno integralista in alcune sue posizioni?

Sarri è questo, e lo sapevano bene i dirigenti Juventus quando lo hanno scelto. I suoi dogmi tecnico tattici si conoscono da una vita, lui non vuole snaturarsi e non scende a compromessi. Però ci sono troppi fattori preoccupanti in questo frangente. I bianconeri non riescono a dominare le partite, passando da uno status di squadra quasi ingiocabile per gli avversari, a battibile da tutti. La Juve crea poco in zona gol, raramente si rende pericolosa, ed è un ossimoro visto il potenziale immenso là davanti, i giocatori non riescono mai a cambiare passo e ritmo, la fase difensiva è da horror, e si becca sempre gol: una vera involuzione che crea una reale profonda preoccupazione. Non ieri sera, ma in alcune gare, Napoli e Verona, i giocatori hanno staccato la spina e sono andati sotto, il che presuppone una mancanza di umiltà grave che porta a prestazioni pessime, ma deve essere l’allenatore a motivarli e a scuotere chi va in campo. Ora serve raccattare energie mentali e fisiche per il match con il Brescia di domenica, una gara delicata e importantissima nonostante il peso specifico dell’avversario. Questa Juve ha necessità assoluta di svoltare presto, altrimenti saranno dolori. Allegri e Sarri non sono paragonabili, hanno due visioni di calcio opposte, ma Allegri ha dimostrato di essere un vincente, Sarri ha un’occasione irrinunciabile per diventarlo con la Juventus. Ora sta a Mister Sarri imprimere le sue caratteristiche a questa squadra e farla uscire dal tunnel, e anche in maniera rapida.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...