Lavagna Tattica

Lavagna Tattica: Roma vs Juventus

Seconda ed ultima trasferta di campionato all’Olimpico di Roma dove questa sera, la nostra Juventus affronterà i giallorossi guidati da Paulo Fonseca. Il tecnico portoghese, fin dal suo arrivo la scorsa estate e nonostante i numerosi infortuni stagionali, ha sempre schierato un 4-2-3-1 lo stesso modulo utilizzato nel vincente triennio allo Shakhtar Donetsk ma in conferenza stampa non ha escluso l’utilizzo di una difesa a 3 con l’inserimento di Cetin e il conseguente passaggio al 3-4-2-1.

Nella fase di possesso palla, che inizia dal basso grazie anche all’abilità con i piedi di Pau Lopez, i nostri avversari formano un 3-5-2 con uno tra Veretout e Diawara che si abbassa sulla linea dei difensori, i due terzini, molto importanti nella manovra, che spingono sulle fasce per creare cross e sovrapposizioni mentre i tre “trequartisti”, in particolare Zaniolo, tendono a svariare molto cambiando anche posizione tra loro cercando di rendersi imprevedibili. In fase difensiva, i giallorossi si sistemano con un 4-4-2 compatto con i due mediani che vanno rispettivamente a chiudere le linee di passaggio e ad aiutare i difensori in marcatura, le due ali si abbassano sulla linea dei centrocampisti aiutando i terzini con i raddoppi sul portatore di palla avversario mentre Lorenzo Pellegrini, schierato ormai trequartista, va ad affiancare Dzeko nel pressing.

Proprio il centrocampista romano classe ’96, anche lui colpito da un infortunio al metatarso che l’ha tenuto fuori per quasi due mesi, è il giocatore che sta avendo più benefici dal gioco di Fonseca e grazie alla sua ottima visione di gioco, ha già fornito ben 7 assist ai suoi compagni di squadra ma la nostra retroguardia dovrà stare attenta anche ai suoi inserimenti senza palla.

Mister Sarri sembra orientato a confermare la stessa formazione vittoriosa contro il Cagliari, con la coppia Dybala-Ronaldo supportata da Ramsey visto anche il leggero affaticamento, subito rientrato, in settimana di Higuain, Rabiot nel ruolo di mezzala dx e con Demiral che appare ancora una volta in vantaggio su De Ligt, non ancora al top dopo i problemi alla spalla e agli adduttori.

Salvatore Amato

Mattia Testarella

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...