#PrecedentiBianconeri

Juventus-Udinese: Presentazione e statistiche

PREFAZIONE: Archiviato il trionfale girone di Champions League, in attesa del sorteggio di domani, la Juve riprende il suo inseguimento alla corazzata nerazzurra di Antonio Conte, avanti di due punti, ed in campo stasera a Firenze in posticipo. Intanto, nella gara interna contro l’Udinese di Luca Gotti, ex secondo di Sarri a Londra, serve la vittoria dopo il solo punto nelle ultime due gare. La squadra friulana, nel lotto delle squadre di medio-bassa classifica con 15 punti, è reduce dal pari interno col Napoli (1-1). Arriva finalmente il debutto nella tradizionale fascia domenicale delle 15. Ultima gara del 2019 nel nostro impianto di casa.  ore 15:00, diretta Sky
Arbitro PASQUA di Tivoli

Assistenti: ROCCA – BACCINI
IV: VOLPI
VAR: PICCININI di Forlì
AVAR: DI IORIO

I CONVOCATI 

79373655_2782344728478978_4516983436954566656_o

Fuori gli squalificati Pjanic e Cuadrado, Sarri torna ad avere a disposizione Ramsey, Douglas Costa e soprattutto Bentancur, protagonista di un recupero lampo. Di nuovo aggregati ance Pjaca ed il giovane Muratore, alla terza convocazione consecutiva. Scartata l’ipotesi del “tridente magico” dall’inizio, anche se possibili sorprese di formazione sono dietro l’angolo.

Ecco i convocati di Gotti per la trasferta di oggi:

Portieri: 1 Musso, 88 Nicolas, 27 Perisan.

Difensori: 2 Sierralta, 4 Opoku, 5 Trost-Ekong, 17 Nuytinck, 18 Ter Avest, 19 Stryger Larsen, 50 Becao, 87 De Maio.

Centrocampisti: 6 Fofana, 10 De Paul, 11 Walace, 38 Mandragora, 72 Barak.

Attaccanti: 7 Okaka, 15 Lasagna, 23 Pussetto, 30 Nestorovski, 91 Teodorczyk.

Recuperato De Paul, sono tre le assenze di rilievo: Samir in difesa, Jajalo e Sema a centrocampo.

I PRECEDENTI – Sono 45 le sfide casalinghe con l’Udinese: il bilancio vede 34 successi (ultimo il 4-1 dell’8 marzo scorso, con doppietta di Kean, Emre Can rigore e Matuidi), 4 pari (ultimo l’1-1 del 18 marzo 1990) e 7 successi friulani (ultimo lo 0-1 del 23 agosto 2015). 101 gol fatti, 40 quelli subiti.

222508674-0bc69343-8518-475f-ac98-69dfc78e613b
Moise Kean protagonista dell’ultimo Juve-Udinese dell’8 marzo 2019,in cui una Juve rimaneggiata in attesa del retour-match con l’Atletico Madrid calò il poker. 

CORSI E RICORSI STORICI – Anche l’anno scorso scendemmo in campo il 15 dicembre: e fu un successo per 1-0 nel derby esterno deciso da un rigore di Ronaldo. Nel 2013 ultima sfida di domenica, con un 4-0 interno al Sassuolo, nel 2007 3-2 in casa Lazio, nel 2002 ko interno, 1-2 sempre contro i biancocelesti, nel 1996 spettacolare 3-2 in rimonta al Verona, nel 1991 ko in casa Samp (1-0)nostro prossimo avversario. Nelle 14 gare, 8 vittorie, 1 pari e 5 ko. Nessun confronto con l’Udinese, affrontato l’11 dicembre nel 1996 (successo esterno per 4-1). Solo sfide di campionato in questo giorno. Un solo precedente con i friulani al turno 16: il 10 dicembre 1961 sconfitta in Friuli per 2-1.

GLI EX – Lo squalificato Cuadrado è l’ex di parte juventina, all’Udinese nel biennio 2009-2011. Nelle file dell’Udinese c’è Rolando Mandragora, una sola presenza nell’annata 2016/2017, con tanto di scudetto e Coppa Italia, prima del passaggio al Crotone ed all’Udinese. Poteva esserci anche Igor Tudor tra gli ex, ma il tecnico croato è stato esonerato a fine ottobre.

Soccer: Serie A; Juventus-Genoa
Mandragora in campo in Juve-Genoa 4-0 del 22 aprile 2017, unica presenza in bianconero (juventino) per lui

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...