#NonSoloJuve

L’Italia del Mancio

2 anni dopo aver toccato il fondo, la Nazionale italiana di calcio arriva ad Euro 2020 con un cammino davvero straordinario: 10 vittorie su 10 partite nel girone di Qualificazione con ben 37 gol fatti e solo 4 subiti mentre Sabato 30 Novembre scopriremo chi saranno i tre avversari che affronteremo a partire dal 12 Giugno 2020, allo stadio Olimpico di Roma nella partita che inaugurerà la sedicesima edizione del Campionato europeo di calcio.

Risultato immagini per italia armenia"

Roberto Mancini è riuscito a dare una vera e propria identità di gioco a questa squadra, scegliendo l’ormai consolidato 4-3-3 che in fase difensiva, si trasforma in un 4-1-4-1. In fase di possesso palla, gli azzurri cercano sempre di iniziare l’azione dal basso posizionandosi con un “insolito” 3-2-4-1 con uno dei due terzini, l’indiziato dovrebbe essere Emerson Palmieri, che si posiziona molto alto nella trequarti avversaria mentre l’altro forma una momentanea linea a 3 al fianco dei due centrali di difesa.

Dai due playmaker, Jorginho e Verratti, nasce il gioco della nostra Nazionale che muovendosi in maniera opposta e continua, riescono a contrastare il pressing per costruire l’azione basata, oltre che sul giro palla, su dei lanci in verticale per cercare l’attaccante centrale o l’inserimento dei centrocampisti che durante il girone sono andati spesso a segno.

Risultato immagini per jorginho e verratti nazionale"

In fase difensiva, gli esterni d’attacco si abbassano sulla linea dei centrocampisti e uno dei due mediani si va a posizionare tra difesa e centrocampo fungendo da schermo alla nostra retroguardia e tutta la squadra attua un pressing intenso per cercare di riconquistare il pallone, in una posizione più vicina possibile alla porta avversaria.

Le scelte del CT appaiono quasi definitive, rimangono pochissimi ballottaggi per completare la lista dei 24 giocatori ed essendoci solamente le due amichevoli a Marzo, che per forza di cose saranno contro due grandi squadre, bisognerà migliorare qualche dettaglio evitando ad esempio, la ricerca continua del gioco anche in zone pericolose del campo rischiando di provocare-offrire occasioni da gol ai nostri futuri avversari ma nonostante la giovane età e la conseguente poca esperienza di buona parte nostri ragazzi, le premesse per provare a tornare tra le prime 4 Nazionali d’Europa ci sono tutte.

Salvatore Amato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...