#UnderPRESSure

Conferenza stampa Juventus – Bologna

Dopo la sosta con le Nazionali, domani sera alle 20:45 la Juventus affronterà il Bologna agguerrito di Sinisa Mihajlovic.

Le parole del tecnico

DOUGLAS COSTA: “Io non so dove sia uscita la notizia del rientro. Si sta allenando a parte e non è ancora rientrato. Cambio di modulo con lui? È una domanda per il futuro. Mercoledì è tornato Danilo e ieri Ramsey. Su Douglas e De Sciglio abbiamo buone notizie ma non sono ancora rientrati”.

BOLOGNA: “Una delle squadre che più mi è piaciuta in questo inizio di stagione. Hanno numeri di alto livello e sono pericolosi da affrontare. Spero che Sinisa sia in panchina domani perché lo rivedo molto volentieri”.

MODULO: “Io penso che questa squadra deve essere pronta a tutte e due le soluzioni, sia al 4-3-3 che al 4-3-1-2. In questo momento stiamo facendo un modulo neanche semplice sotto tutti i punti di vista e la fase difensiva la stiamo facendo non in maniera perfetta ma abbastanza bene. Merito dei ragazzi che in poco tempo hanno dato una buona interpretazione di questo modulo, ma poi in base ai giocatori a disposizione, di partita in partita, vedremo quello che dovremo scegliere. Tuttavia, penso che dovremo essere pronti ad utilizzarli tutti e due”.

HIGUAIN O DYBALA: “Sono entrambi adatti per il Bologna.

RUGANI: “Stiamo cercando di dare continuità ai giocatori della linea difensiva per trovare stabilità. Rugani è un ragazzo che io conosco e che è di grande valore. Il suo recupero è uno degli obiettivi stagionali”.

SVOLTA CON L’INTER: “Lo scetticismo nei miei confronti è un aspetto con cui convivo da tanti anni e non mi tocca. La classifica in questo momento non ci interessa, dobbiamo fare buone prestazioni, poi il risultato è una conseguenza. Sono tre punti ormai presi, ora dobbiamo concentrarci su una partita difficile. Dopo la sosta non è mai banale. Trovi giocatori che hanno vissuto altri contesti che tornano all’origine e non è automatico. Io non ho ancora visto Bentancur e domani abbiamo la partita. Non è facile rimbalzare da un modo di giocare all’altro”.

PJACA e MANZUKIC: “Pjaca non è disponibile, si è allenato poco con noi.
Mandzukic non si allena con noi per un accordo con la società, se dovesse cambiare sono aperto a tutto”.
MATUIDI: “Non avevo nessuna preclusione nei suoi confronti. Sono i classici giocatori che sono utili. Ha grande dinamismo e numeri fisici straordinari. Capisce le situazioni ed è pronto a mettersi a disposizione della squadra. Sono giocatori importanti che ti danno equilibrio in qualsiasi momento”.
CUADRADO: “Io Cuadrado continuerò a farlo allenare da difensore esterno. Tanto se gioca più alto ha caratteristiche personali per farlo autonomamente. Sta facendo passi avanti enormi nella difesa di reparto, deve farne ancora in quella individuale. Ma ha la necessità di allenarsi da difensore”.
NAZIONALI: “Quando tornano non è mai facile. Abbiamo giocatori che sono stati in campo martedì e ieri hanno fatto scarico. Sono sempre momenti in cui è difficile valutare le condizioni dei giocatori. Questa volta abbiamo la fortuna che 4-5 hanno giocato domenica. Demiral l’ho trovato normale. Tutto il resto è una questione della federazione turca e dell’UEFA che ha aperto un’inchiesta”.

di Livia Sbrizza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...