I tre ruggiti del Leone

I 3 RUGGITI DEL LEONE – Risponde Franco Leonetti

300 milioni di euro di aumento di capitale. 200 garantiti da exor.
Si va verso la sfida totale ai Top Club, a quelle società che guidano la classifica dei più ricchi, oppure è solamente una operazione di cassa e di ordinaria amministrazione ?
Per utilizzare vocabolario calcistico: sarà fase di attacco o di difesa, dominare o gestire?

La Juventus ha un debito sostenibile e questo aumento di capitale servirà per diventare un top club mondiale stabilmente presente ad altissimi livelli. Serviranno, nel corso degli anni, nuovi colpi alla Ronaldo per incrementare ancora le entrate, e de Ligt, anche se in maniera minore, va in questa direzione. Ronaldo, che pure ha avuto un costo elevato, è stato un colpo di mercato spaziale e un’operazione finanziaria molto redditizia, nonostante i costi elevatissimi, ha dato i suoi frutti fornendo uno stimolo decisivo alle voci di entrata e di sviluppo del brand Juventus, oltre ad attirare attenzioni e ricavi da tutto il pianeta. Aprendo nuovi mercati. Molti detrattori hanno giocato sui numeri di casa Juve, parlando di crisi finanziaria. Non è così e cerco di spiegarmi meglio. La Juventus ha un patrimonio immobiliare di livello assoluto e di grande solidità con dei veri asset, stadio, museo, centro della Continassa, il J Hotel che vanno pagati negli anni, e l’indebitamento finanziario netto si riferisce anche a questo oltre ai costi di gestione come il pagamento degli emolumenti ai calciatori. La cifra, di per sé, può fare impressione (463,5 milioni) ma va inquadrato nel gigantismo del business che ormai si è costruito attorno la società bianconera, con flussi di cassa e ambizioni di crescita sportiva ormai avviata da tempo. Faccio un esempio banale, a chi ha puntato il dito sulle cifre della Juventus e sull’indebitamento, magari non sa che il Tottenham ha appena rifinanziato il debito da 720 milioni per ripagarsi lo stadio, ergo, se vuoi competere ai massimi livelli vanno fatti investimenti massicci. L’obiettivo Juve è crescere all’estero, diventando una forza trainante e riconoscibile in tutto il mondo. La ricapitalizzazione di 300 milioni, che si concretizzerà nei primi mesi del 2020, è un piano d’attacco e non di difesa, quindi investimenti e non coprire i buchi in bilancio, che mira allo sviluppo globale, al mantenimento elevato della competitività sportiva, cercando di portare sempre più trofei internazionali in bacheca, elevando i ricavi operativi e della visibilità del brand Juventus.

***

Al di là dei risultati di ieri e della classifica momentanea, più Inter o più Napoli come candidata maggiore a rivale scudetto?

In questo momento sarebbe facile dire Inter, ma io rimango convinto che il Napoli abbia una rosa superiore tecnicamente e più rodata, negli anni, rispetto ai nerazzurri, che dalla loro parte hanno Conte in panchina, motivatore unico e capace di sprigionare la scintilla. In ogni caso ritengo la Juventus superiore ad entrambi i club, un gradino sopra rispetto alle concorrenti: Penso proprio che vedremo una stagione fatta di molti alti e bassi, da parte di Inter e Napoli, i nerazzurri devono migliorare il gioco, il Napoli il rendimento, fino ad oggi molto ondivago. Con la Juve che se vuole rimanere a livello dominante dovrà migliorare di partita in partita.

***

Il 4312 messo in mostra a Brescia ti è piaciuto?
Non pensi come noi che in attesa del rientro di Douglas Costa possa essere il modulo migliore per esaltare le caratteristiche migliori della nostra rosa? Considerando poi anche che Cuadrado per problemi legati agli infortuni dei terzini sarà costretto a giocare più eterno basso che alto.

Il nuovo modulo visto a Brescia lo ritengo contingente al momento, senza D. Costa e sopratutto Ronaldo, Sarri, intelligentemente, ha optato per un cambio che ha dato i suoi frutti. il 433 è il credo sarriano, ma non essendo un integralista, anche questa nuova veste tattica potrebbe tornare utile a seconda delle defezioni in seno alla formazione juventina, ai match e agli avversari. Ricordo che quando giunse a Napoli, Sarri partì con il 4312, poi lo abbandonò perchè Insigne non poteva fare il trequartista. La rosa della Juve è completa e ricca di campioni, così il Mister potrà sbizzarrirsi nel computare formazioni e abiti tecnici su misura per la Vecchia Signora. A prescindere dai moduli, serve una Juve vincente e con uno sviluppo gioco efficace, cosa che un po per volta vedremo, ci si augura, con continuità.

***

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...