News

Col K Team a Seul è 3-3. Fuori CR7, rimonta col cuore nella ripresa

Con Ronaldo rimasto in panchina tutta la gara, la Juve pareggia per 3-3 l’amichevole con il K Team, una selezione dei migliori giocatori del campionato sudcoreano, chiudendo così la settimana di tournèe in Asia.

Sarri schiera titolari i giovani Muratore e Beruatto, con Mandzukic ed Higuain titolari, assieme  De Ligt in difesa. Juve in campo con la seconda divisa “away”, presentata ieri.

La selezione coreana (11 giocatori scelti dai tifosi, gli altri 10 hanno avuto una wild card) va subito in vantaggio con Osmar, che ruba palla a Higuian e con il sinistro infila Szczesny con un gran tiro all’incrocio. Il Pipita si fa perdonare poco dopo, servendo a Muratore il pallone dell’1-1: bella azione Pjanic-Mandzukic-Higuian e inserimento preciso del giovane centrocampista (uno dei più vivaci del primo tempo), che la piazza nell’angolino. Nel finale, Beruatto sfiora il vantaggio con un gran tiro deviato in angolo da Hyeonwoo, ma al 45′ sono i coreani a trovare il 2-1 grazie al brasiliano Cesinha (destro imparabile per Pinsoglio, appena subentrato a Szczesny) che esulta rubando il “siuu” a Ronaldo.

I coreani mostrano buone trame offensive ma ballano in difesa. La Juve non ne approfitta e anzi incassa il 3-1 a inizio ripresa: tiro al volo dal limite del neo entrato Taggart, che sfrutta un rimpallo su Rugani. Sarri inserisce Buffon, Bonucci, Matuidi e Rabiot. Il francese si posiziona da play al posto di Pjanic mentre Mandzukic va a fare il centravanti con l’uscita di Higuain. Partita riaperta a un quarto d’ora dalla fine dal colpo di… schiena di Matuidi su assist di Bernardeschi. Un minuto dopo arriva il 3-3 di Pereira, altro nuovo entrato: tunnel e tocco sotto di sinistro. Bene i ragazzini, ma Sarri ha ancora da lavorare.( https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Juventus/26-07-2019/k-team-coreano-sorprende-juve-pari-show-ultimo-test-asiatico-3401184262550.shtml)

JUVENTUS-K-LEAGUE 3-3
(PRIMO TEMPO 1-2)
MARCATORI Osmar (TKL) al 7′, Muratore (J) al 9′, Cesinha (TKL) al 45′ p.t.; Taggart (TKL) al 5′, Matuidi (J) al 34′, Pereira (J) al 36′ s.t.
JUVENTUS (4-3-3): Szczesny (Pinsoglio al 39′ p.t., Buffon al 13′ s.t.), Cancelo, De Ligt, Rugani (Bonucci dal 13′ s.t.), Beruatto (Coccolo dal 19′ s.t.); Emre Can (Rabiot dal 13′ s.t.), Pjanic (Matuidi dal 13′ s.t.), Muratore (Pereira al 27′ s.t.); Bernardeschi, Higuain (Mavdidi al 25′ s.t.), Mandzukic. All. Sarri
TEAM K-LEAGUE (4-4-2): Hyeonwoo; Yong, Youngsun, Valentinos, Chul; Eder, Osmar, Bitgaram, Cesinha; Bokyung, Donggook. All. Morais
ARBITRO Donjin

Finisce così la tournèe asiatica senza successi, se non ai rigori con l’Inter. Con 6 gol fatti e 7 subìti. Difesa sicuramente da registrare: ora Sarri alla Continassa ritroverà Chiellini, Kean, Pellegrini, Khedira ed i sudamericani, poi niente più test fino al 10 agosto, quando ci sarà la sfida con l’Atletico Madrid ancora per l’International Champions Cup, con inizio alle 18, poi il 14 alle 17,30 la sfida in famiglia a Villar Perosa.

 

 

 

Annunci
Contrassegnato da tag

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...