I tre ruggiti del Leone

I 3 RUGGITI DEL LEONE – Risponde Franco Leonetti

Credi che con l’arrivo di Rabiot, in aggiunta a Ramsey, il centrocampo della Juve sia apposto o dobbiamo aspettarci ancora altro?

Con Ramsey e Rabiot la Juve ha fatto due colpacci a parametro zero e ha sistemato il centrocampo, ora va completato. Se Matuidi partirà allora la Juve prenderà un nuovo centrocampista, i nomi al momento, a parte Pogba che ritengo estremamente difficile per le cifre iperboliche, sono Milinkovic e Zaniolo, senza escludere una terza pista. Non resta che attendere l’evolversi del mercato bianconero, per capire gli sviluppi su una linea mediana che aveva la necessità di essere ampiamente ritoccata.

***

Fabio Paratici è chiamato al primo mercato senza la collaborazione del suo mentore Marotta.
Riuscirà ad effettuare cessioni convenienti dei calciatori in esubero?
Proprio l’aspetto dove forse in passato la nostra dirigenza non si era distinta con grande destrezza.

Paratici sta facendo, da tempo, un lavoro di eccezionale qualità, basta vedere gli oltre 100 milioni di plusvalenze nel primo esercizio semestrale. Certo, ora ci sono esuberi importanti da piazzare, penso a Higuain ma anche a giocatori che possono non rientrare nell’impronta di gioco Sarriana, mi riferisco a Mandzukic, Khedira, Cancelo e Matuidi. La campagna trasferimenti è ufficialmente appena cominciata, sarà un mercato lunghissimo e Paratici ha già piazzato colpi importanti con alcune dismissioni. E’ un dirigente brillante, con idee vincenti, bisogna solo avere pazienza e calma, sono sicuro che la la società appronterà una Juve ancora più competitiva per lottare su tutti i fronti.

***

Hai seguito il mondiale femminile? Cosa te ne è perso del torneo della nostra nazionale? Non hai avuto l’impressione che a dispetto del passato si sia fatto un passo in avanti notevole e probabilmente tutto questo porta la firma della Juventus?

La Nazionale italiana di calcio femminile è uscita dai Mondiali ai quarti, ma ha scritto la storia. Per la prima volta le giocatrici tricolori sono entrate a far parte del lotto delle nazionali più quotate al mondo, ed è indubbio che l’anima forte delle azzurre, siano state le giocatrici della Juventus. Credo che questo Mondiale abbia velocizzato un cambio culturale, ha modificato un po’ la testa degli italiani sul calcio femminile, La Nazionale donne alla fine ha centrato l’obiettivo: farsi conoscere ed avere una visibilità generale, finora sconosciuta, ma sopratutto ha fatto innamorare gli italiani. Un sentimento forte, un legame chiaro a cui il Paese ha risposto in maniera vigorosa con tanti spettatori appassionati, sia seguendo le ragazze in tv, sia con molti tifosi sugli spalti degli stadi francesi. Senza contare che la manifestazione iridata, potrebbe esser stata la vetrina perfetta per consentire il passaggio al professionismo delle ragazze. Ora la palla passa alle istituzioni che dovranno pianificare e ratificare il futuro prossimo di un movimento in grande espansione, che ha voglia di entrare a far parte della nobiltà calcistica. Abbandonando il rango di dilettanti, e sposando il mondo che è tipico dei professionisti. Complimenti vivissimi alle ragazze della Nazionale Italiana.

***

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...