Da un'altra angolazione

TORNO ANCH’IO? NO TU NO! – Di Enrico Tordini

Partiamo da un dogma minimale, basico, ma incontestabile: Buffon non torna per amore della maglia, torna solo perché al PSG ha fallito. Solo tre mesi fa avrebbe dato chissà cosa per vincere la coppa dalle grandi orecchie con i transalpini, casomai alzandocela in faccia, adesso pare essersi ricordato del suo curriculum bianconero. Signori, non prendiamoci in giro, non mi pare il caso.


Premesso ciò, io non sono pessimista come il mio amico Marco Amoroso, ma la sua frase “oramai Gigi ha poco da dare ma tanto da dire“, è emblematica dei rischi che stiamo correndo. Spero che sia l’anno del cambiamento, in tutti i sensi: Sarri non ha bisogno di un tutor o di uno spin doctor, e neppure di uno che faccia da collante con lo spogliatoio. Le gerarchie, se ha senso chiamarle così, vanno azzerate, e se ne dovranno creare di nuove. Ne ho abbastanza delle supercazzole di Gigi in versione “vecchio saggio”, o del Bonucci versione maestrina con la penna rossa che rampogna Kean, o di Chiellini del 2015 che affermò, di fronte alle telecamere, che Rugani era un grande giocatore ma, torniamo lì, c’erano delle gerarchie da rispettare.


No, signori. Sarri deve essere l’uomo della svolta, e allora che svolta sia. Grazie a chi tanto ha dato, ma adesso è l’ora di girare pagina, vedere De Ligt in panchina e Bonny e Chiello in campo sarebbe l’anticamera del fallimento. La BBC è stata l’asse portante della Juventus all’italiana di Conte prima e, in minor misura, di Allegri poi, adesso c’è da compiere un ulteriore salto di qualità. Non so, nessuno lo sa, se Sarri sarà l’uomo giusto, l’unica cosa certa è che deve avere carta bianca, le correnti andavano bene nella Democrazia Cristiana degli anni ’60 e 70, non è il caso di replicarle a Torino.


Se Buffon si limiterà a fare il dodicesimo e starà a disposizione dell’allenatore allora tutto ok, anche se negli ultimi due anni il suo rendimento è sceso in maniera esponenziale, e non poteva essere altrimenti, l’anagrafe quella è.


Per il resto attendiamo gli eventi per scoprire la Juventus che sarà. I nomi che circolano sono molto succosi, specie quello di De Ligt. Dovesse venire, condizionale d’obbligo, una tifoseria matura gli concederebbe un bonus di cappellate, prima di distruggerlo. Potenzialmente siamo di fronte a un crack, uno che potrebbe diventare uno dei più grandi di ogni epoca nel suo ruolo, non è il caso di bruciarlo, abbiamo sopportato le Bonucciate per tanti anni, non sarà lui a mandarci all’inferno.

E per favore, spazziamo dal cervello l’ipotesi Koulibaly, primo perché dobbiamo smettere di finanziare De Laurentis, secondo perché è un calciatore di 27 anni e il suo ingaggio sarebbe un investimento a perdere, nel senso che il suo cartellino andrebbe a deprezzarsi nel tempo, in questo senso direi che abbiamo già dato con Higuain.


Per il centrocampo i nomi sono tre, Rabiot, Pogba e SMS. Per me disco verde per i primi due: Paul sappiamo quanto valga, l’altro francese, che arriverebbe a parametro zero, se fallisse potrebbe essere comunque rivenduto e porterebbe una discreta plusvalenza, lo slavo invece è un rebus. Un rebus che costa caro, visto che Lotito da quell’orecchio non ci sente. Se tornasse il SMS del primo campionato laziale allora tanto di cappello, ma se ripetesse un campionato come quello appena concluso sarebbe un fiasco colossale. Inoltre, a differenza del Polpo e di Rabiot, a livello internazionale è ancora tutto da collaudare, il campionato italiano non è più probante come un tempo.


In attacco, lo sappiamo, il nome è quello di Chiesa. Secondo me non vale la cifra che chiedono, poi ribadisco che siamo già supercoperti, per me in questo caso è disco rosso, senza discussione, credo che Sarri avrà già i suoi bei problemini a far coesistere quelli che già ci sono.
Comunque il 30 giugno è vicino, tra un po’ si apriranno le danze… chi vivrà vedrà, come disse qualcuno.

Enrico Tordini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...