J - Pensieri Sparsi

RIVOLUZIONE GUARDIOLA

Godopoli2.0

Titolo in borsa che vola, occhi al cielo in cerca di aerei da inseguire, entrare e uscire in maniera maniacale e compulsiva dai social, spulciare nervosamente siti sportivi in cerca di news…

Sembra di rivivere le giornate roventi del 2018! Già, quelle del “Colpo del secolo“, che portó in maglia bianconera niente meno che Cristiano Ronaldo, tra incredulità ed euforia generale. A distanza di nemmeno un anno ci troviamo di fronte a qualcosa di enormemente meraviglioso. Sono i giorni di Pep Guardiola!

A differenza del CR7 di questo “affair” però non ne parla nessuno. La carta stampata e i professionisti del settore giornalistico italiano negano con assoluta forza l’esistenza di una trattativa tra la Juventus ed il tecnico del City.

La trattativa tra Pep e la Vecchia Signora nasce molti mesi fa, dopo non pochi corteggiamenti da parte della dirigenza bianconera, sempre rispediti al mittente dal tecnico catalano, fino agli inizi di Marzo 2019, quando Agnelli e Guardiola raggiungono un accordo verbale tra gentiluomini.

Sul piatto viene messo un progetto titanico. Carta bianca sotto l’aspetto tecnico, rifondazione e rivoluzione a partire dai settori giovanili. Insomma potere massimo! Lui è il migliore e Andrea lo sa.

A Guardiola l’idea piace molto, il suo ciclo di tre anni volge al termine, in più la situazione sanzioni del suo Club non lo fa stare sereno. Lo scandalo Football Leaks è ancora fresco, le indiscrezioni sulle irregolarità del PSG e City si fanno sempre più insistenti. Si arriva a un preaccordo, le parti iniziano a lavorare a ritmi serrati in clima di totale riservatezza. Non filtra nulla, fino a che qualcuno inizia ad annusare qualcosa.

Negli ambienti finanziari iniziano a circolare strane voci… Guardiola alla Juventus.

Luca Fausto Momblano inizia a correre dietro a questa pista. In effetti lui è il pioniere, lui ha lanciato il sasso, lui per primo ha iniziato a metter insieme i punti, provare a unirli e vedere che disegno potesse ottenerne.

Nel mese di Aprile, complici i risultati sportivi europei della Juventus, si inizia a percepire che qualcosa di grosso si sta muovendo. Professionisti del panorama finanziario puntano forte su una rifondazione bianconera, girano voci sempre più serie di un grande progetto che vedrà la separazione con Massimiliano Allegri e una rifondazione completa della Juventus.

Il resto lo sappiamo benissimo, è storia di questi giorni.

Mente la stampa italiana continua a smentire, il popolo del web va in all-in completo sulla pista Guardiola.

Il 21 maggio è stato il Bing-Bang, da quel giorno inesorabilmente ogni cosa è andata al suo posto.

Guardiola è un promesso sposo bianconero, ha già annunciato al City che non ha nessuna intenzione di restare a Manchester, ma anzi la Juventus lo aspetta. I citizens, che nel frattempo sono alle prese con la grana delle sanzioni Uefa, possono fare poco e nulla per fermare la fuga del tecnico.

Molti, pensando che l’arrivo di Guardiola sia subordinato alla sentenza, sbagliano clamorosamente: il tecnico ha concesso del tempo al City, cosicché si possa liberare ufficiosamente tramite l’esercitazione della clausola presente nel contratto. Nel caso però la sentenza pubblica (ricordo che c’è una regolamentazione che permette alla squadra che subisce la pena di venire informata 4/5 giorni prima della pubblicazione ufficiale) tardasse ad arrivare, Pep si liberebbe comunque, come da accordi presi tra le parti.

In tutto questo il “povero” City non sta a guardare e prova in tutti i modi possibili a dare fastidio, pretendendo Cancelo a prezzi di saldo e pubblicando video ingannevoli. Nel filmato pubblicato ieri sera sul profilo Twitter ufficiale si possono ascoltare parole fuorvianti ma decontestualizzate. La realtà è molto più semplice, il video in questione è stato girato poco meno di un mese fa, dura 30 minuti ed è uno speciale sulla stagione del City.

L’obbiettivo dei citizens è chiaro: far passare il tecnico come chi non sarebbe mai voluto andare via ma è spaventato dalle possibili sanzioni, su tutte l’esclusione dalla Champions, e provare contestualmente a far uscire il più pulito possibile il club facendo passare nei tifosi l’idea di non essersi potuto opporre a una clausola contrattuale.

E mentre Pep si appresta ad arrivare a Torino con 11 collaboratori, la stampa italiana dopo aver accostato alla Juve anche Topolino, continua ogni giorno ad annunciare Sarri.

Mentre io resto tranquillo a mangiare popcorn e ad aspettare GUARDIOLA!

Probabile il 14 giugno 2019 la presentazione.

#YESWEPEP

Alessio Nevini

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...