#NonSoloJuve

20 anni dall’Inizio della Fine

Sono passati 20 anni da quel maledetto giorno a Madonna di Campiglio, da quel controllo antidoping che sancì la squalifica di Marco Pantani dal Giro d’Italia.

Foto 1

Marco capì subito che c’era qualcosa di strano ma nonostante la sola sospensione di 15 giorni cadde in un calvario, condizionato anche dalla droga, che si concluse nel giorno di san Valentino del 2004 quando fu trovato morto in circostanze MOLTO misteriose nella sua stanza di albergo a Rimini.

Nel corso degli anni la verità venne fuori: fu la Camorra a farlo fuori dal Giro per un giro di scommesse clandestine e l’intercettazione telefonica di un loro affiliato, che fu interrogato dopo l’intervista a Renato Vallanzasca di pochi giorni prima, con un parente fu la prova schiacciante.

Di seguito il testo integrale dell’intercettazione telefonica raccolta nel 2016 dalle Procure di Forlì e Napoli:

Uomo: “Mi hanno interrogato sulla morte di Pantani.”
Parente: “Noooo!!! Va buò, e che c’entri tu?.”
U: “E che c’azzecca. Allora, Vallanzasca ha fatto delle dichiarazioni.”
P: “Noooo.”
U: “All’epoca dei fatti, nel ’99, loro (i Carabinieri, ndr) sono andati a prendere la lista di tutti i napoletani che erano…”
P: “In galera.”
U: “Insieme a Vallanzasca. E mi hanno trovato pure a me. Io gli davo a mangià. Nel senso che, non è che gli davo da mangiare: io gli preparavo da mangiare tutti i giorni perché è una persona che merita. È da tanti anni in galera, mangiavamo assieme, facevamo società insieme.”
P: “E che c’entrava Vallanzasca con sto Pantani?.”
U: “Vallanzasca poche sere fa ha fatto delle dichiarazioni.”
P: “Una dichiarazione…”
U: “Dicendo che un camorrista di grosso calibro gli avrebbe detto: ‘Guarda che il Giro d’Italia non lo vince Pantani, non arriva alla fine. Perché sbanca tutte ‘e cose perché si sono giocati tutti quanti a isso. E quindi praticamente la Camorra ha fatto perdere il Giro a Pantani. Cambiando le provette e facendolo risultare dopato. Questa cosa ci tiene a saperla anche la mamma.”
P: “Ma è vera questa cosa?.”
U: “Sì, sì, sì… sì, sì.”

Salvatore Amato

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...