Nero Su BIanco

Avanti allegri, avanti al Max.

Si, eravamo tutti molto preoccupati quando arrivasti in quell’estate ormai lontanissima del 2014.

Preoccupati tutti, già arrabbiati molti.

Alcuni di quei molti non ti perdonavano di essere stato l’allenatore del Milan, quello che fece qualche battuta (in realtà uno dei rarissimi casi in cui fu fatta a ragion veduta ed assai tenue) sul gol fantasma di Muntari.

Preoccupati si, tutti o quasi nel vedere andar via Antonio Conte che, pur sostenuto da una Società quasi tornata Juve, aveva realizzato un’impresa davvero miracolosa, e preoccupati nell’accogliere l’allenatore che, unico nella storia del calcio, era riuscito a non far vincere lo scudetto ad Ibrahimović e ci aveva inopinatamente regalato l’anno prima Andrea Pirlo.

Il tuo atteggiamento peró fu da subito irreprensibile.

Da subito grandissima intelligenza.

Soprattutto nel continuare, con grande umiltà, il lavoro intrapreso dal grndissimo e burrascoso predecessore.

5 anni, 5 scudetti, 4 coppe Italia, 2 Supercoppe.

Semplicemente mostruoso !

E poi l’intelligenza trasferita sul campo e nei rapporti coi media.

E poi i sogni.

Si, l’aver sfiorato ben due volte la Champions non è assolutamente un titolo assimilabile a quelli reali elencati, ma è tornata quell’idea fondamentale di esser vicini e potercela fare, indispensabile per costruire vittorie e la consapevolezza di essere finalmente tornati anche nell’élite del calcio europeo.

Ben presto la stragrande maggioranza dei tifosi ha capito, ha apprezzato ed ha iniziato ad appassionarsi a quest’uomo arguto, geniale in alcuni momenti, che regalava HALMA e saggezza persino negli istanti in cui lui stesso era visibilmente in difficoltà.

Come non innamorarsi ? È capitato persino ad Ambra, pur tifosa romanista … che sia un caso ?

Sembravi nato per la Juventus.

Serio, elegante, pronto a ribattere colpo su colpo e dotato di uno stile che ha ben rappresentato la storia di questa magnifica Società.

Gli arrabbiati diminuirono certo, dividendosi in due categorie:

⁃ quelli che ti avrebbero “odiato” pure se avessi vinto 5 Champions di seguito e che vedevano presunto ‘bel gioco’ in qualunque … “vicino prato verde”.

⁃ quelli che invece, convintisi quasi subito dell’ottima scelta di A.A., han cominciato a riversare ‘odio puro’ nei confronti del tuo predecessore, accusato di “alto tradimento”, perché c’è gente che quando la mattina si sveglia, se si ‘sveglia’, deve comunque subito trovare un nemico da odiare.

Da qualche ora non sei più il nostro allenatore. Non sappiamo neppure se ti vedremo in campo domenica sera, la sera del 37’, dell’8’ consecutivo, del tuo 5’ in serie con la Juve e 6’ personale.

È stata giusta la scelta a mio avviso, non certo per i risultati (quell’attesa, quel sogno, è un labirinto sempre difficile), quanto perché qualcosa già si era naturalmente ed inevitabilmente ‘rotto’ la sera di Cardiff, ed in quest’ultima annata si percepiva, non certo un boicottaggio, ma certamente un disagio, soprattutto fra te e la squadra.

Ti auguriamo fortuna nella vita Mister Allegri, già ne hai avuta tanta per carità, e noi speriamo prosegua anche se un pochino in più nella vita privata ed un pelino meno in quella professionale, è ovvio.

Ma sarai ricordato come un grande, ed altrettanto giustamente come uno dei nostri.

Noi, nel frattempo, proprio non possiamo essere preoccupati rispetto alla lista infinita di nuovi allenatori, proprio no. Un momento di cambiamento certo, anche di necessario ringiovanimento della rosa ovvio. Ma abbiamo una Società, un Presidente, una dirigenza, un Capitano ed una storia che ci consentono di star seduti col bicchiere in mano ad aspettare che Andrea Agnelli, un po’ come Ken Follet, districhi la matassa dei dubbi e delle ipotesi, veleggiando come sempre sicuro tra i flutti.

Ciao Max, buona vita e … davvero grazie di 🏳️❤️🏴

di Paolo Carraro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...