La Stoccata

Quando non hai più neppure il diritto di perdere

Allora ricapitoliamo: la Juve deve rinviare la festa scudetto dopo la sconfitta in casa della Spal di sabato pomeriggio. Sia di un giorno solo, sia di sei giorni, la sostanza non cambia. La Juve festeggerà presto, o stasera in ciabatte e popcorn, o sabato sera con colomba ed ovetti dopo la gara con la Fiorentina.

O magari qualche altro imprevisto ci farà allungare ancora l’attesa, ma questo non importa, quello che conta ora è che martedì c’è una gara da vincere, contro un Ajax spavaldo, che non verrà certo a Torino per fare la vittima sacrificale. Dico bene, da vincere, e non da accontentarsi dello 0-0, che porta sempre in vicoli tortuosi con rischio di schianto.

Però basta finire la partita con la Spal e subito si accende la miccia: la Juve si è scansata. Proprio l’accusa che cade alle squadre avversarie se perdono contro la Juve. Stavolta è successo il contrario. La Juve si è scansata, ha concesso i tre punti alla Spal falsando la lotta per la salvezza, facendo infuriare squadre come Bologna, Empoli, persino il Frosinone, che potranno scaricare in caso di insuccesso la colpa al pomeriggio di ieri, visto che la Spal probabilmente si salverà con tre punti di vantaggio, quelli ottenuti battendo la Juve in rimonta. Incuranti del fatto che la Spal in questa stagione ha battuto due volte la Roma ed in casa propria ha sconfitto la Lazio e l’Atalanta dei miracoli di Gasperini, senza contare lo scontro diretto vinto proprio a Bologna all’esordio del campionato.

Però basta che vinca con la Juve per gettare ombre su un campionato, incuranti del fatto che nel gioco del calcio non sempre (e per fortuna, oserei dire) la grande batte la piccola: l’Inter ci ha dato esempi lampanti, perdendo a Crotone o pareggiando in casa con gli stessi pitagorici, o, sempre questa stagione, perdendo in casa col Bologna. Il Napoli, che perde ad Empoli e pareggia in casa col Chievo e col Genoa.

Ho sentito anche tirare in ballo le NOIF (Norme organizzative Interne Federali), ovvero un auto regolamentazione interna che dice al punto 3 che:

In tutte le gare dell’attività ufficiale è fatto obbligo alle società di schierare in campo le proprie squadre nella migliore formazione consentita dalla loro situazione tecnica.

Una situazione molto controversa, in quanto questo regolamento viene impugnato solo quando si tratta di Juve: ve lo ricordate ad esempio quando nell’ottobre 2016 la Sampdoria rinunciò a schierare Quagliarella e Muriel dall’inizio in un turno infrasettimanale contro la Juve per giocarsi le chances contro l’Inter? Allora quella regoletta venne di nuovo tirata in ballo. Nello stesso anno qualche settimana dopo verso i primi di novembre, inaugurando la leggenda delle “avversarie che si scansano”, venne messa  pure in bocca a Buffon in una trasferta a Verona col Chievo una fantasiosa traduzione letterale di un inviato della Gazzetta.

La Juve  ieri si è presentata con quattro giovani della Primavera e dell’Under 23, Gozzi, Kastanos, Nicolussi (che aveva già esordito in campionato) e Mavididi (già portato in panchina in altre circostanze). Due, Gozzi e Kastanos, hanno giocato titolari (il cipriota vanta già esperienze in A col Pescara di Zeman), mentre Nicolussi, già in campo con l’Udinese, e Mavididi sono entrati nella ripresa, il primo a sostituire proprio Kastanos, il secondo a rilevare Kean, non certo un titolarissimo. Giocavano titolari De Sciglio, Spinazzola, Bentancur, un Cuadrado al rientro dopo un lungo infortunio (avercelo avuto per tutta la stagione!) e soprattutto Dybala, senza contare Kean come già detto e Bernardeschi, schierato nel finale. Vetrina anche per Barzagli, non certo un giovane sbarbatello.

Se Allegri, in virtù dei 20 punti di vantaggio sul Napoli, pensa di mettere in secondo piano il campionato per dedicarsi alla Champions (ma come, non si chiedeva turnover in campionato per puntare alla coppa?) dove uscendo martedì si rischierebbe un “tracollo” anche sul piano economico, cosa fa di male?

Devi rischiare Ronaldo, appena rientrato da un infortunio la cui presenza era in dubbio pure mercoledì, mettere in campo Khedira non in perfette condizioni, rischiare inutilmente Mandzukic (il cui riposo può solo generarlo) e Pjanic con Chiellini ed Emre Can comunque assenti? O davvero Bonucci era indispensabile per arginare le folate di Floccari e Lazzari?

E la stessa Spal che preferisce Murgia e Floccari (autore del gol del 2-1) lasciando in panca Antenucci e Paloschi? Ognuno gestisce le gare come meglio può, e anche chi ha diffidati sceglie di non schierarli la partita prima di una importante (per non parlare delle ammonizioni cercate due gare prima per liberarsi della “fedina penale” in vista del big match). Come può stabilire una corte federale chi mettere in campo e chi no? In poche parole, vista la situazione in campionato Allegri se lo può permettere. Avesse avuto solo 5 punti di vantaggio sul Napoli forse avrebbe operato scelte diverse. Che poi succede che se si perde a Genova si dia la colpa agli accordi per Sturaro, senza pensare alle compravendite di Preziosi con le milanesi o dell’Empoli col Napoli, o addirittura che ci siano accordi con la Spal per prendere giocatori la prossima estate in cambio dei tre punti, questo fa sorridere.

Insomma, non si sa più che fare in questo campionato: se si vince, è perchè si scansano gli altri e di sicuro c’è qualche episodio arbitrale pro Juve, se si perde ( e si sarebbe discusso anche perdendo con i titolarissimi) è perchè ci sono accordi per la salvezza o per dare un senso alla vendita di un giocatore alla squadra interessata. Facciamo che ora proviamo a pareggiare?

 

Non è mai successo di punti persi per salvare squadre in pericolo prima di ieri. Mai. 1° maggio 1994, con tante scuse al Piacenza. Però contano gli uomini che schieri, eh

Diego Valceschini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...