I tre ruggiti del Leone

I 3 RUGGITI DEL LEONE – Risponde Franco Leonetti

Domenica si va a Napoli con una tranquillità di classifica “olimpica”, per te sarà una partita come un’altra per fare un turn over ragionato senza rischiare nulla, oppure potrebbe essere una preziosa occasione in vista del 12 marzo per mettere la squadra migliore in campo e allenare la concentrazione e l’intensità?

Napoli è un test importante in vista del 12 marzo. La Juve in questo momento ha bisogno di ritrovare fiducia, intensità, velocità e brillantezza e il San Paolo è la cornice giusta per giocare una gara che possa essere simile alle pressioni che i bianconeri vivranno allo Stadium in Champions. Chiaro che in campionato il distacco con il Napoli è abissale e il risultato è relativo ma il match di domenica sarà un banco di prova che rivelerà lo stato di salute mentale e fisico per cercare l’impresa del ribaltone contro l’Atletico di Madrid. Impresa difficile ma non impossibile, servirà la Juve vera.

***

Sciopero dei tifosi della Curva nel match clou della stagione. Che dire?

Sull’atteggiamento dei tifosi della Sud c’è poco da aggiungere rispetto a tutto ciò che abbiamo visto sino ad ora. Vengono perseguiti interessi privati, con il vessillo del caro biglietti sventolato, rispetto al bene della squadra e al supporto che la Juve, in questo momento delicato e in tutta la stagione, meriterebbe. Il tifoso dovrebbe svolgere il suo mestiere, ovvero sostenere la squadra in ogni istante, invece tutto ciò non avviene e non è avvenuto. Il giocatore più forte al mondo e i colori sociali di uno dei team più importanti sul pianeta meriterebbero un atteggiamento diverso da parte di chi gremisce spalti e gradinate.

***

Favorevole ad un ipotetico arrivo di Icardi? Potrebbe essere tatticamente fattibile un modulo con Dybala trequartista e Ronaldo/Icardi tandem d’attacco?

Ritengo che Icardi stia bene all’Inter o possa andare altrove ma non alla Juventus, e non parlo di fattori tattici o tecnici, ma di atteggiamenti nello spogliatoio ed entourage che si porta dietro. Certe situazioni verificatesi nelle scorse settimane, non rientrano proprio nello stile Juve. Che poi sia un ottimo attaccante, mi pare ovvio, ma non penso che il matrimonio si farà:, la Juve in estate sarà chiamata ad un mercato importante per rinnovare un paio di reparti e ci sarà la situazione dell’allenatore da dirimere. Allegri è in scadenza giugno 2020, e come sappiamo la dirigenza non comincia mai un nuovo anno con un Mister in scadenza, quindi o Allegri rinnoverà a fine stagione o lascerà la Juve.

***

Di Franco Leonetti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...