#NonSoloJuve

Manuel, che lezione di vita!

Quella di Manuel è una triste storia, una di quelle che non vorresti mai ascoltare, ingiusta, come tutte le storie che rischiano di metter fine ad un sogno.
Il nuoto è la sua passione, è tutto ciò che conta nella vita di questo ragazzo di diciannove anni. Sicuramente da questo sport ha imparato la disciplina, il senso di responsabilità, il fallimento, l’onestà e la determinazione.
Sono bastati, però, pochissimi secondi, un errore, trovarsi nel posto sbagliato al momento sbagliato ed è cambiato tutto.
In un sabato notte tranquillo, Manuel rientrando a casa, viene raggiunto da un colpo di pistola, probabilmente per uno scambio di persona.
Il proiettile lo colpisce alla schiena.
Il giovane lotta, viene stabilizzato, vive, ma riceve la più atroce delle diagnosi, per uno sportivo, per un nuotatore, per un ragazzo che sogna di rappresentare un giorno la propria Nazione attraverso la sua più grande passione.
Non ci sono riusciti ad ucciderlo, ma hanno lasciato un danno incolmabile, una lesione midollare completa.
Manuel avrebbe potuto scaricare tutta la sua rabbia e ne avrebbe avuto il sacrosanto diritto,  avrebbe potuto disperarsi, avrebbe potuto arrendersi, invece ha intrapreso la strada più difficile, quella che solo i Campioni con la C maiuscola hanno il coraggio di scegliere, si è rimboccato le maniche, ha rincuorato chi gli stava accanto, ha indossato uno dei suoi sorrisi più belli e si è circondato di speranza.
 Ha passato giorni interminabili in terapia intensiva, ma come il migliore dei combattenti, ha accettato il suo destino, non con arrendevolezza, ma con la voglia di sfidarlo.

Io, mi sono sentita piccola piccola, quando ho visto ed ascoltato il suo videomessaggio, totalmente stupita dalla sua serenità, dalla sua compostezza e dalla sua maturità.
Le sue parole sono una lezione per tutti noi, sportivi e non, uno schiaffo a chi gli ha fatto del male, un bellissimo esempio di coraggio. Nulla, nemmeno un accenno di odio, di disappunto, anzi, parole di ringraziamento per chi l’ha curato. Pronto a ricominciare, pronto a riprendersi ciò che gli spetta.
Probabilmente, Il video di Manuel andrebbe proposto in tutte le scuole, nelle Università a conferma di quanto sia dannatamente importante, finchè c’è vita, non mollare mai.
Perché lo sport è riuscito sempre a regalarci grandi esempi, con le vittorie, con le sconfitte, sotto il segno del talento, del rispetto, del perdono e del fair play.
Un giovane, che insegnerà ad altri ragazzi, la giusta strada ed il giusto modo di amare la vita.


Ora per te Manuel inizia un nuovo allenamento, sicuramente più duro, forse dovrai dimostrare ancora di più la tua voglia di farcela, la tua determinazione nel realizzare ciò che desideri. Ti hanno tagliato le ali ma, tu sai e saprai volare comunque.
Non mi resta che augurarti Buona Fortuna e mi raccomando, continua a lottare, continua a regalarci la forza e la bellezza del tuo coraggio.
Con te, #Finoallafine Campione!

Cinzia Perruccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...