#PrecedentiBianconeri

Juventus-Manchester United: missione ottavi.

Un campionato in cui siamo saldamente in testa, una Coppa in cui potremmo guadagnarci gli ottavi e, addirittura la vetta del girone con due gare d’anticipo. Così si presenta Juventus-Manchester United, quarta giornata del girone H di Champions, che ci vede in testa a punteggio pieno e con la porta ancora inviolata, con 5 punti di vantaggio sugli inglesi di Mourinho, dopo il successo all’Old Trafford dell’andata, il 23 ottobre scorso, con gol di Dybala. A caccia quindi della qualificazione anticipata, ma anche dei primi gol bianconeri di CR7 in Champions. Rispetto alla gara d’andata, i Red Devils in campionato han recuperato qualche posizione: dopo il 2-1 in casa del Bournemouth sono risaliti fino al settimo posto con 20 punti, alla pari proprio della squadra battuta sabato, e per entrambe si preparano due sfide delicate nel prossimo weekend: per la Juve trasferta in casa del Milan, per lo United derby col City. Attesa anche per il ritorno dell’ex Pogba allo Stadium.

download (16)

In casa i precedenti in Champions non sono molto rosei: quattro gare con due successi e due ko: i primi due successi arrivarono nel girone, entrambi per 1-0, l’11 settembre 1996 ed il 10 dicembre 1997 (quest’ultimo decisivo per l’accesso ai quarti di finale, grazie al “famoso” pareggio dell’Olympiacos col Rosenborg che ci diede il pass come migliore seconda), mentre furono pesanti i ko: 2-3 il 21 aprile 1999, nel ritorno delle semifinali che segnarono l’uscita di scena dopo 55 gare consecutive, e il terribile 0-3 del 25 febbraio 2003, ancora alla quarta giornata di una seconda fase a gironi. Estendendo alle altre coppe, troviamo un 3-0 in Coppa Uefa il 3 novembre 1976 , ai sedicesimi di ritorno rimontando uno 0-1, ed un 2-1 in Coppa delle Coppe il 25 aprile 1984, che ci diede accesso alla finale di Basilea col Porto: curioso come quelle edizioni furono entrambe vinte.

 

 

Infine, torniamo in campo il 7 novembre dopo  6 anni: l’ultima volta fu ancora in Champions, con un 4-0 interno al Nordsjaelland nel 2012, primo successo europeo della gestione Conte. Due anni prima 3-1 interno al Cesena in campionato, mentre nel 2009 arrivò un 5-2 a Bergamo. Nel 1999 0-0 nel derby esterno, mentre ricordiamo altre due sfide europee: 4-0 all’Austria Vienna nel 1990 in Coppa delle Coppe e 4-2 in casa Grasshopers in Coppa dei Campioni nel 1984, nel 1979 ci fu un 3-0 interno ai bulgari del Beroe in Coppa delle Coppe. Nel 1976 spettacolare 3-2 in casa del Milan.

 

download (17)
Come sarà accolto Mourinho allo Stadium, dopo le “tre dita” dell’andata?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...