Storia di un Grande Amore

Storia di un Grande Amore .. Daniele Mulazzani

Per la rubrica #storiadiungrandeamore oggi ci racconta la sua nientepopodimeno che il plenipotenziario boss di BlackandWhite 1897, gran farabutt, ladr (d’altronde… è juventino), matricolat, paracul, avente diritto in quanto Admin a 4 segretarie in topless (nessuna di esse sotto una terza abbondante), cartelle per le firme dei nuovi iscritti al gruppo in pelle umana di extracomunitario (se di Mauricio Isla e Jorge Mertínez meglio), elicottero personale e tre portaborse, insomma lui Signore e Signori, lo avrete capito, ebbene si… proprio lui, nient’altro che lui… il mitico e inimitabile Daniele Mulazzani.
Dopo tre mesi di rubrica con protagonisti voi, abbiamo questa volta voluto fare un’eccezione e farvi sentire la voce di un nostro racconto bianconero.
In alto le mani per il Mulazzani!!!😁

Da derby a derby.
Da radio a radio.
Appassionato di sport fin da subito, ho iniziato a seguire il calcio nei primi giorni di vita.
Mi incuriosiva quel giocatore dai capelli bianchi.
Roberto Bettega.
Il mio tifo juventino nasce grazie a lui. Nell’anno di grazia del Signore, 1980.
In Romagna era facilissimo trovare amichetti con cui condividere il tifo per la Vecchia Signora (anche se l’amico del cuore era interista, ed odio i nerazzurri proprio a causa sua 😂😂😂).
Il Mundial di Spagna, l’Armata di Trapattoni e soprattutto l’arrivo di Le Roi Michel completarono il quadro.
Sarei stato juventino per sempre.
La prima delusione fu il derby dei 3 gol subiti in 124 secondi (Dossena, Bonesso, Torrisi).
Le prime lacrime tinte di bianconero.
La debacle con l’Amburgo di pochissimi mesi dopo non fu altrettanto drammatica. Ingenuità infantile. Non avevo compreso ciò che sarebbe stata quella Coppa…
L’Heysel fu incredulità pura.
A 10 anni, con una attesa abnorme, non riuscivo a comprendere.
La delusione di bambino, per avermi demolito il sogno, fu totale.
Mi resi conto della tragedia al mattino seguente.
Il mio storico appuntamento con i quotidiani sportivi mi fece precipitare in quell’inferno su Terra.
Negli anni della adolescenza poi, i più emotivi, arrivarono i 9 infiniti anni di digiuno.
Corro spesso con la mente a ricordare gli entusiasmi della doppietta Coppa Italia-Coppa UEFA con Zoff. Quando ora ci si duole per gli scudetti in serie. Assurdo…la miseria e la fame fanno apprezzare il pane secco!
Non posso non citare poi in questo contesto l’aneddoto del palo dello Stop preso in faccia nei folli festeggiamenti per la Coppa UEFA di Roberto & Dino Baggio.
E poi Lippi.
Lippi mi travolse, più dello Stop.
Nessun altro allenatore e nessuna Juventus mi ha galvanizzato più delle sue.
Irripetibile.
Vidi gran parte della vittoriosa Champions League allo stadi, io che non amo molto la mentalità che vi si respira.
Non festeggiai come meritava il trionfo di Roma, forse perché pensavo visti i presupposti e la nostra forza di poterla vincere spesso negli anni successivi.
22 anni……
A proposito di stadio: a Cesena una finale Intertoto contro il Rennes di Nondá, è uno dei miei ricordi di vita più intensi. Ben oltre il calcio.
Indimenticabile.
Godot era tornato.
Ho spesso legato la mia esistenza alla Juve.
Rammento sempre dove ero in concomitanza con le partite.
Oppure episodi di vita abbinati a gare bianconere.
Una delle tante: Prima Comunione, 1° maggio, in contemporanea a Juve-Inter 3 a 3, quella del sasso al pullman per intenderci. Processione, vestito di bianco, cero in mano, radio in tasca e giù di improperi con sospensione a divinis.😄
E ancora: piccolo intervento chirurgico. Chiedo ai medici di non esagerare con anestesia, alle 14 c’era la Supercoppa a Pechino contro la Lazio. Ci riesco, mi sono perso i primi 10 minuti e basta! Ad attendermi in camera l’amico di mille partite, che si è sorbito l’intero e terribile inizio di stagione 2015 insieme a me. Veniva appositamente a vedere i match, come facevamo a casa, In un ambientino per nulla calcistico. Grazie ancora 
Ultimo tuffo all’indietro.
Mi perdo la celebre Sassuolo-Juve (l’unica gara, in diretta o registrata, non vista nel decennio) che ci porta al dodicesimo posto. Ero impossibilitato. Esco dalla “prigionia” a pochi istanti dal fischio di inizio del derby vinto col gol di Cuadrado al 95°.
Ho testato la tenuta del “nuovo motore” nel modo migliore e più significativo….reggeva!!! (Chissà se la prova l’avessi fatta con il lampo all’ultimo respiro di Higuain a San Siro di pochi mesi cosa sarebbe successo?! 😂)
Torno recluso aimè, ma c’è la sfida al Borussia Moenchegladbach di Champions.
Lì dove sono non si possono portare ausili tecnologici.
La Dea del pallone però mi assiste: il mio Angelo Custode là dentro è tifosissima di calcio. Lì è freddo. Porta una felpa del Bologna. Mi porta una radio. Ascolto la rete di Lichtsteiner, che sarà votato il gol più bello di quella edizione. Anche davanti al gol di Florenzi al Barcellona da metà campo. Tanti miracoli, tutti assieme in quella notte.
Chissà se esisteva per davvero quella “assistente” rossoblu?
Non l’ho più incontrata….
Insomma, in un modo o nell’altro, non perdo una partita della Juventus.
Volontariamente mi sono perso alcune gare, anche di quella Coppa (oddio) tanto tempo fa.
Per semi-citare il sommo Boskov, se uomo non segue partite per donna, è vero Amore, ma non vero Uomo.
Caro Zio Vudja hai ragione. Mai più!!! 😂😂
Grazie mille a Lorenzo per l’occasione regalatami di questo mio viaggio juventino nei miei piccoli aneddoti della passione che tutti ci accomuna. Ovunque e comunque. Splendida, divertente, magica, unica, trepidante.
N.B. regalatemi una Coppa, una soltanto. Poi fate come volete (parole della carissima tifosa Anna, che tra le altre situazioni, è pure mia madre).
Frase che ho sposato in pieno. Dopo le due notti insonni, post Cardiff.
Ho finito.
Forza Juve

di Lorenzo Nicoletti

37383513_10214626135380551_7753103632198795264_n

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...